ARTICOLI

CoV Advance Robotics: Coronavirus e Robotica avanzata

Industria 4.0, Robotica e Intelligenza Artificiale

Artes 4.0 e Biochemie Lab: la robotica nelle analisi

28 giu, 2022

Processi totalmente automatici per la determinazione di patogeni negli ambienti di lavoro, nelle acque reflue, negli alimenti

A partire dalla necessità di mettere in atto una serie di misure cautelative per tutelare la sicurezza dei lavoratori e della collettività a fronte dell’emergenza Covid-19, Biochemie Lab, azienda giovane e dinamica di Firenze con l’ambizione di diventare il punto di riferimento in Italia per la cultura e l’eccellenza delle analisi di laboratorio, ha tempestivamente fatto fronte alla sfida di dover creare tecnologie di analisi rapide e abbordabili ma al tempo stesso efficaci: in un mercato sottoposto a pressioni economiche sempre maggiori, la risposta è stata senza alcun dubbio la robotica, un atout indispensabile a garantire la business continuity ed eliminare i rischi connessi alle produzioni ad alta intensità di lavoro.

Robotica Avanzata Prevenzione Coronavirus

L’approccio di sorveglianza ambientale si sta definendo in molti paesi, e anche la Commissione Europea sta guardando con interesse a un modello basato su metodi sensibili e specifici. Il test per la sorveglianza epidemiologica di Sars-Cov-2 attraverso le acque reflue ha consolidato la possibilità di fornire indicazioni utili sull’andamento epidemico e sull’allerta precoce di focolai nelle fasi di bassa circolazione virale, fornendo contributi a supporto delle fondamentali informazioni della sorveglianza integrata, microbiologica ed epidemiologica.

L’igiene è l’elemento fondamentale nel garantire il mantenimento di adeguati livelli di sicurezza nei luoghi di lavoro, e il monitoraggio della contaminazione delle superfici e degli impianti rappresenta un percorso obbligato per controllare lo stato igienico generale degli ambienti e verificare l’efficacia delle procedure di sanificazione applicate.

Da qui e dalla necessità di rispondere in maniera efficace alla pandemia, è nata l’idea di implementare la completa automazione delle analisi di biologia molecolare per la determinazione di Sars-Cov-2 su superfici, attrezzature, impianti ed acque reflue con vantaggi in termini di riduzione dei tempi di risposta, flessibilità operativa, throughput di campioni giornaliero, tracciabilità, qualità, affidabilità e precisione del dato analitico, ed ancora: miglioramento delle condizioni di sicurezza del personale, aumentandone la professionalità, e ottimizzazione dell’uso delle risorse, eliminando le produzioni ad alta intensità di lavoro.

La possibilità di creare un sistema di monitoraggio attivo e preventivo e di allerta precoce, economicamente sostenibile e rapido, per mettere in atto una serie di misure cautelative e di mitigazione per la tutela della sicurezza dei lavoratori e della collettività e che consentano una condivisione controllata dei luoghi di lavoro e di aggregazione sociale, ha fatto nascere l’idea di implementare la completa automazione delle analisi di biologia molecolare per la determinazione di Sars-Cov-2.

L’automazione porta con sé indubbi vantaggi sulla velocità del monitoraggio della contaminazione, per intervenire tempestivamente qualora si rilevasse una contaminazione virale, mettendo in atto in modo immediato adeguate misure di contenimento.

Il progetto

CoV Advance Robotics è stato cofinanziato da Artes 4.0 a valere sul bando n.3 pubblicato nel 2020 per sviluppare un processo totalmente automatico per la determinazione di Sars-Cov-2 negli ambienti di lavoro. Il progetto è iniziato a gennaio 2021 e se ne prevede il completamento entro il 31 ottobre 2022.

L’obiettivo generale è quello di implementare un processo completamente automatico per le analisi di biologia molecolare per monitorare eventuali contaminazioni virali ed intervenire tempestivamente. La sfida di dover creare tecnologie di analisi rapide e abbordabili, e al tempo stesso efficaci, ha messo in campo la robotica e, con essa, la necessità di innovare il modello di business, automatizzando e digitalizzando il processo analitico proprio perché sul mercato serviva un sistema di monitoraggio attivo, preventivo e di allerta precoce che fosse però economicamente sostenibile e molto rapido.

A seguito dell’epidemia da Covid 19 anche le esigenze dei clienti sono cambiate. La velocità, la flessibilità produttiva sono diventate sempre più importanti e le necessità di monitoraggio ambientale saranno sempre più importanti non soltanto per il pericolo di insorgenza di nuovi focolai o nuovi virus, ma anche in relazione ai cambiamenti climatici

patogeni

Vorresti capire come sviluppare un progetto finanziabile di innovazione 4.0 nella tua azienda? 

ARTES 4.0 risponderà a ogni tuo dubbio e curiosità

Entra in contatto con noi

I vantaggi

I vantaggi di CoV Advance Robotics sono molteplici: in termini di efficienza produttiva, economie di scala, aumento della produttività, semplificazione e standardizzazione delle operazioni, riduzione dei tempi di risposta, flessibilità operativa e miglioramento della tracciabilità, della qualità, dell’affidabilità e della precisione associata al dato analitico. 

L’innovazione del servizio proposto consente la riduzione del costo unitario di analisi e la velocizzazione dei tempi di risposta, con tempi non oltre le 24h. 

Oltre che un miglioramento inevitabile delle condizioni di sicurezza di lavoro, l’adozione di CoV Advance Robotics crea empowerment del personale che, non impiegato in attività routinarie e ripetitive, può utilizzare il suo tempo per attività a maggior valore aggiunto e per la propria formazione, con conseguente aumento della professionalità. E’ inoltre possibile la gestione da remoto, che riduce le produzioni ad alta intensità di lavoro, con conseguente ottimizzazione dell’uso delle risorse.

I vantaggi si hanno anche in termini di scalabilità della soluzione e del processo analitico automatizzato, e di reputation dell’azienda. In termini di costi/benefici, l’alta redditività della determinazione analitica e la flessibilità dell’innovazione introdotta, che può essere riconvertita, traducono gli effetti economico – finanziari in benefici rilevanti.

A luglio dello scorso anno ti abbiamo parlato di Lassie, una piattaforma per test avanzati di virus e tessuti biologici, scopri di più  sul tema leggendo l'articolo dedicato!

L’azienda e il contesto del mercato di riferimento

Biochemie lab è un’azienda giovane e dinamica che vuole essere un punto di riferimento in Italia per l’eccellenza delle analisi di laboratorio, per l’innovatività, per l’attenzione al cliente e per la qualità dei servizi proposti. Ha sede in provincia di Firenze ma svolge attività su tutto il territorio nazionale nei settori di campionamento e logistica, analisi ambientali e analisi alimentari, ed ha attivato un servizio di laboratori mobili per gestire direttamente in campo emergenze e urgenze.

Con più di 25 anni di attività, più di 100.000 campioni l’anno e 130 dipendenti, la struttura si articola su una sede operativa a Campi Bisenzio a cui nel corso del 2022 si affiancheranno altre tre sedi sul territorio nazionale, due al Nord e una al Sud.

I vantaggi introdotti dal nuovo servizio verranno utilizzati dall’azienda con una strategia di mercato finalizzata a servire meglio i mercati già acquisiti e penetrare nuovi mercati, avendo creato un modello esportabile ed applicabile anche ad altri settori.

Con CoV Advance Robotics, che è un progetto pilota, sono state affrontate le problematiche relative al comparto di biologia molecolare e alle analisi, però la struttura definita potrà essere esportata ed applicata anche ad altri reparti: con lo stesso servizio, con le stesse funzionalità e con la stessa tecnologia possono essere serviti più segmenti di mercato. L’isola robotica realizzata è riconvertibile per l’analisi in campo alimentare di contaminanti e patogeni alimentari tra cui Ogm e allergeni, o di altri virus emergenti su altre matrici.

L’adozione di un modello di business innovativo consente di convertire l’esigenza iniziale di contrastare la pandemia da Corona Virus per adattarsi al cambiamento di contesto cui ci si è trovati a operare, in mercati altamente competitivi, sempre più veloci, sottoposti a pressioni economiche, sociali, tecnologiche, digitali, comunicative e in rapida evoluzione.

In un contesto così complesso e turbolento, caratterizzato da richieste di servizi sofisticati, da clienti molto esigenti e da orizzonti che ormai sono internazionali, ovvero ad alta competizione, e a causa della necessità di contenere i costi, innovare il proprio modello di business consente di adattarsi meglio a cambiamenti che sono rapidi, instabili, incerti, e la cui direzione non è prevedibile con ragionevole certezza.

Sviluppare strategie flessibili acquisendo la capacità di adattare la strategia aziendale in tempi rapidi è la soluzione, che per Biochemie ha coinciso con innovare il processo di business ottimizzando il processo analitico, che è stato automatizzato e digitalizzato, per renderlo più snello, più flessibile e reattivo. 

Vorresti capire come sviluppare un progetto finanziabile di innovazione 4.0 nella tua azienda? 

ARTES 4.0 risponderà a ogni tuo dubbio e curiosità

Entra in contatto con noi

Robotica Avanzata per monitorare i patogeni

Scritto da

Enza Spadoni
Enza Spadoni

Innovation Manager presso l'istituto di Bio-Robotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Responsabile Comunicazione&Marketing ARTES 4.0

Vai alla scheda dell'autore

Iscriviti alla newsletter

Lascia i tuoi dati per rimanere sempre aggiornato sulle ultime news da ARTES 4.0